Notizie

Monza Brianza: cresce la rete di agricoltura sociale

Pubblicato il:

  • Luogo: Monza Brianza
  • Data: 17/05/2018

Intervista con il coordinatore territoriale di Agricoltura Sociale Lombardia Andrea Caserini che ci parla dell’adesione 7 nuove realtà e progetti in corso.

Soddisfazione e riscontri importanti per il convegno “Agricoltura Sociale Monza Brianza: Cuore, Territorio, Rete” che si è tenuto il 4 maggio grazie alla sinergia tra la Cooperativa sociale “Solaris – Lavoro e Ambiente”, in veste di realtà organizzatrice capofila, Istituto “Paolo Borsa”, Scuola Agraria del Parco di Monza e Provincia di Monza Brianza. Protagonista il progetto “Colture in rete”.

Incontriamo il nostro coordinatore di rete per il territorio di Monza Brianza Andrea Caserini che ci racconta la giornata, cogliendo l’occasione per parlarci anche di una rete locale che si sta ampliando non solo in termini numerici – rappresentati dalle recenti new entry di diverse realtà – ma anche e soprattutto sul fronte dell’intento di creare sinergia.

Durante il convegno ci siamo confrontati sugli obiettivi raggiunti dalle azioni di inclusione lavorativa di persone con disabilità attraverso percorsi di tirocinio in ambito agricolo – spiega -  Spazio è stato inoltre riservato alla piena riuscita dei percorsi di alternanza scuola-lavoro dedicati a studenti del quinto anno dell’Istituto Statale Castiglioni di Limbiate. L’azione di ampliamento della rete ha portato a presentare le 7 nuove realtà che hanno aderito ad Agricoltura Sociale Lombardia: Luna Nuova, Il Brugo, Demetra, Lo Sciame, Bau House, Sangalli, Avanti Frutta. I membri della rete hanno anche affrontato gli aspetti critici e le difficoltà di chi opera con finalità inclusive in ambito agricolo”.

Coinvolti nel convegno anche gli interventi della Cooperativa del territorio di Lecco, Paso Lavoro, e di Geico Taikisha, multinazionale di Cinisello Balsamo, per affrontare il tema quanto mai attuale del welfare aziendale in grado di sostenere i progetti di agricoltura sociale e di inclusione lavorativa.

Sempre durante l’incontro abbiamo presentato l’incredibile storia di un ragazzo ipovedente, Stefano, il quale, nel corso degli anni, grazie a passione, impegno e abnegazione, ha maturato straordinarie competenze in ambito agricolo utilizzando il tatto – racconta Caserini –  Tutto questo gli ha consentito di lavorare autonomamente nel nostro orto di Carate Brianza. A breve sul sito web di “Lavoro e Ambiente” pubblicheremo un video che raccoglierà le parti salienti di questa esperienza”.

Forte al contempo la volontà da parte della rete di Monza Brianza di impegnarsi per sviluppare sempre più opportunità di inclusione sociale e lavorativa, come evidenzia lo stesso Caserini: “Ad esempio “Solaris – Lavoro e Ambiente” gestisce da due anni un portale provinciale che vuole essere il punto di incontro per aziende, operatori e cittadini con disabilità ed è focalizzato sulle tematiche legate al lavoro ed all’inclusione lavorativa. Il portale abilinrete.mb.it è aggiornato settimanalmente dal personale del settore grafica e comunicazione della “Solaris – Lavoro e Ambiente”, composto da 9 dipendenti, di cui 7 con disabilità fisica o psichica”.

Il viaggio della rete Monza Brianza continua!

Nella foto uno dei momenti del Convegno del 4 maggio tenutosi a Monza Brianza.

Articolo di Sara Bellingeri – Comunicazione e Ufficio Stampa Agricoltura Sociale Lombardia

 

 

 

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>