Notizie

Paso Lavoro: agricoltura sociale come sinergia

Pubblicato il:

  • Data: 12/04/2018

La Cooperativa sociale del territorio di Lecco è impegnata nello sviluppo di percorsi di inclusione e progetti di rete. Le iniziative raccontate da Maurizio Cassanmagnago, coordinatore territoriale della rete ASL.

Integrazione, inclusione, sviluppo di opportunità. È una triade di intenti che scorre sempre unita quella che costituisce l’anima di azione della Cooperativa sociale Paso Lavoro di Merate (in provincia di Lecco) e appartenente alla rete Agricoltura Sociale Lombardia.

Cooperativa di tipo B, nata nel 2005 da una costola della Cooperativa di tipo A Paso, “è stata creata con l’obiettivo di sviluppare occasioni di lavoro protetto per persone in difficoltà” spiega il suo referente Maurizio Cassanmagnago, anche coordinatore territoriale della rete per il territorio di Lecco. E proprio con il territorio Paso Lavoro ha saputo costruire negli anni una virtuosa rete di sinergie come avvenuto con il Comune di Merate, Consorzio Consolida, Confcooperative, rete CGM, Commissione Servizi Sociali di Merate. Fervido anche il rapporto con le aziende da cui sono scaturite diverse iniziative come ad esempio quella recente dei cesti (in questo caso barattoli) natalizi: “È il secondo anno che attiviamo questo tipo di progetto e lo facciamo in sinergia con un’azienda che presta molta attenzione all’aspetto sociale e al tema del lavoro, ossia la Castel srl” evidenzia Cassanmagnago.

Diversi i servizi sviluppati nel tempo. Attualmente la cooperativa si occupa di pulizie civili e industriali, ambiente (gestione centri di raccolta differenziata e isole del riuso), servizi alle imprese (gestione magazzini e assemblaggio) e progetti “speciali” come la gestione della ciclo stazione di Cernusco Lombardone.

Tra gli ambiti centrali un posto d’onore lo occupa senz’altro l’agricoltura sociale, come conferma Maurizio Cassanmagnago: “Operiamo su tre diversi terreni. Abbiamo il nostro progetto storico chiamato “Ortografia sociale”, iniziato nel 2013 e sviluppato sul terreno dell’Istituto Viganò di Merate in collaborazione con la Provincia di Lecco, dove si realizzano inserimenti lavorativi per persone disabili e laboratori per le scuole sul tema della sostenibilità ambientale. Ad oggi il progetto ha visto la realizzazione di 30 tirocini lavorativi con percorsi della durata di 9-12 mesi e il coinvolgimento di 7 educatori.”

Parallelamente sono stati inoltre proposti 5 percorsi di alternanza scuola lavoro e 9 laboratori con classi della scuola primaria e secondaria.

Da un anno e mezzo gestiamo un altro terreno messoci a disposizione da un privato, dove coltiviamo verdure vendute poi in negozio – aggiunge Cassanmagnago – Il terzo progetto, partito ad ottobre 2017, si chiama “Technoprobe Community Garden”: si tratta di un orto aziendale creato su un terreno agricolo di proprietà dell’azienda Technoprobe spa con cui si è instaurata un’importante partnership. Sul terreno è prevista la realizzazione di un orto-giardino-frutteto che permetta sia esperienze di inclusione lavorativa e sociale alle persone con disabilità, sia ai dipendenti dell’azienda di fare la spesa di verdura “sul campo”. In ogni caso si proporrà come uno spazio polivalente aperto a tutta la cittadinanza”.

In 5 anni di progetti di agricoltura sociale Paso Lavoro ha attivato percorsi dedicati a persone in difficoltà dai 22 ai 57 anni. Tutto questo raggiungendo spesso traguardi di grande soddisfazione, come conferma il referente della cooperativa: “Abbiamo appena terminato un percorso inclusivo durato un anno che ha coinvolto un ragazzo con diagnosi di autismo. Attraverso l’agricoltura sociale questa persona ha potuto vivere un’esperienza molto positiva e gratificante di confronto con gli altri colleghi e di sviluppo delle autonomie. L’agricoltura sociale ha permesso proprio di raggiungere quelli che si proponevano come gli obiettivi stessi del progetto”.

Per Paso Lavoro resta infine centrale il discorso di impegnarsi per far sì che le esperienze di inclusione lavorativa abbiano una continuità: “Quest’anno abbiamo, ad esempio, in previsione di assumere due persone disabili che stanno facendo esperienza – sottolinea a questo proposito Cassanmagnago - Oltre a ciò vogliamo continuare a sviluppare sinergie con il mondo aziendale e con gli enti che credono nel valore dell’inclusione sociale e lavorativa”.

Articolo di Sara Bellingeri – Comunicazione e Ufficio Stampa Agricoltura Sociale Lombardia

 

Un esempio di prodotti coltivati nei terreni di Paso Lavoro.

Un esempio di prodotto coltivato nei terreni di Paso Lavoro.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>