Notizie

“Bioagricoltura sociale – Pratiche sociali, reti territoriali, diritti”

Pubblicato il:

  • Data: 08/10/2017

Appuntamento il 10 ottobre con il workshop che promuove il confronto sul tema della bio-agricoltura. Numerose le realtà che sostengono l’iniziativa.

L’autunno si tinge di iniziative con protagonista il tema della bio-agricoltura sociale. Appuntamento speciale martedì 10 ottobre con l’evento workshop “Bio Agricoltura sociale – Pratiche sociali, reti territoriali, diritti” che si terrà a Bergamo nella sala Convegni di Confcooperative (via Serassi, 7). Numerose le realtà, tra cui Agricoltura Sociale Lombardia, che in sinergia sostengono la proposta: Associazione Italiana Agricoltura Biologica (AIAB), Bio-Distretto dell’Agricoltura Sociale di Bergamo, Rete Fattorie Sociali di Sicilia, la Società Consortile Mediterraneo Sociale, l’Associazione “Diversamente Bio”.

Un intreccio di intenti e valori che ha dato vita a un ricco programma di proposte che raduna interventi di prestigio con l’obiettivo di condividere, approfondire e confrontarsi guardando al futuro. Ad aprire i lavori, alle ore 9, ci saranno: Vincenzo Vizioli (presidente AIAB Federale), Claudio Bonfanti (Bio – Distretto Sociale di Bergamo), Stefano Frisoli (presidente Comitato Direttivo Federale AIAB), Salvatore Cacciola (presidente Rete Fattorie Sociali Sicilia). Non mancherà inoltre il saluto inaugurale dell’importante attivista e ambientalista Vandana Shiva visto che il tema dell’agricoltura sociale coinvolge anche quello della tutela dell’ambiente.

Alle ore 10 prenderà il via l’intervento “Una certa idea di agricoltura sociale: “pensieri lunghi” e pratiche sociali di incontrano”, con il contributo di Giuseppe De Marzo (Coordinatore Nazionale Rete Numeri Pari) e Salvatore Esposito (Presidente Consorzio Mediterraneo Sociale). Alle 12 partiranno due laboratori cardine. Il primo, intitolato “Promuovere comunità locali sostenibili e libere dalle mafie”, vedrà l’intervento di diversi esperti come Giacomo Ribaudo (presidente Cooperativa sociale Biplano di Bergamo), Sergio Giovagnoli (portavoce Cartello nazionale “Coltiviamo i diritti”), Antonio D’Amore (responsabile Libera Napoli), Alfio Curcio (Consorzio Libera Terra Mediterraneo). Il secondo laboratorio – “Welfare, scuola e territorio: l’agricoltura sociale per l’orientamento e l’accompagnamento al lavoro dei giovani in difficoltà” - coinvolgerà l’esperienza di Adriana Pagliarini (coordinatrice della rete Agricoltura Sociale Lombardia), Giulio Massini (AIAB Umbria), Francesco Costantino (Cooperativa sociale Liberamente Partinico), Silvia Ferro (Associazione Diversamente Bio di Padova). Una sintesi dei lavori sarà successivamente affidata a Salvatore Cacciola e Anna Ciaperoni (AIAB Federale).

Articolo di Sara Bellingeri – Responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione Agricoltura Sociale Lombardia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>