Notizie

A Pavia apre “La Bottega degli Ortolani”!

Pubblicato il:

  • Data: 12/01/2018

Il punto vendita proporrà prodotti provenienti da attività di agricoltura sociale.

Un imminente traguardo si staglia all’orizzonte della rete dell’agricoltura sociale pavese segnando un importante goal sul fronte del connubio tra inclusione lavorativa e progetto imprenditoriale. Il 27 gennaio, alle ore 10:30, verrà inaugurato un punto vendita tutto nuovo di prodotti derivanti proprio dall’attività di agricoltura sociale, un vero e proprio negozio chiamato “La Bottega degli Ortolani”. Nome dal sapore rustico, simpatico e genuino che ribadisce la voglia di essere a portata delle persone coinvolgendole attivamente, sia in veste di lavoratori che clienti come ribadisce lo stesso Moreno Baggini, coordinatore territoriale per la rete Agricoltura Sociale Lombardia, nonché uno dei referenti principali del progetto e responsabile di “Orti Sociali di Voghera”: “Il nome deriva dal nostro dialetto pavese e l’abbiamo scelto per essere riconoscibili da tutte le fasce d’età, senza esclusioni. L’importante è risultare un punto di riferimento per il contesto”.

Il negozio aprirà in via Negrotto Cambiaso (quartiere Ponte Rosso) a Voghera e la gestione è affidata alla Cooperativa sociale 381 – appartenente alla rete Agricoltura Sociale Lombardia – la quale si occuperà dell’intera parte organizzativa e amministrativa.

Anche la struttura fisica del punto vendita racconta una storia intarsiata di valori e buoni intenti. “Lo spazio ci è stato concesso gratuitamente in comodato d’uso da un benefattore locale che ha voluto fare questo regalo consentendo anche di avere a disposizione un luogo di ritrovo e condivisione destinato alle realtà del territorio impegnate nell’agricoltura sociale - racconta Moreno Baggini – Per la sistemazione del negozio ci siamo affidati a ditte locali che impiegano persone in condizioni di svantaggio e abbiamo utilizzato, come arredi, tutti materiali di recupero come bancali, legno, scale vecchie, eccetera”.

Variegati e ghiotti i prodotti in vendita: pane fatto con grani antichi e prodotti da forno come ad esempio pizze, focacce, brioches, formaggi e salumi, latte e yogurt, verdura e frutta, miele, confetture. Prodotti buoni in tutti i sensi visto che una parte di fatturato verrà investito per consentire una continuità lavorativa ai giovani con fragilità che hanno fatto esperienza di tirocinio attraverso il bando regionale 2017. I ragazzi potranno inoltre cimentarsi con una nuova mansione molto importante, quella di addetti alle vendite, che permetterà loro di acquisire competenze diverse nell’ambito di un’organizzazione dove il filone rosso è rappresentato dall’agricoltura sociale e dai suoi valori. “Avremo sia prodotti provenienti dall’agricoltura sociale della provincia di Pavia, ovvero frutta, verdura, trasformati e vino, sia prodotti non provenienti dalla rete ma da realtà che sposano la nostra filosofia – spiega Baggini – Al centro del progetto abbiamo l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati che verranno anche coinvolti in attività di consegna a domicilio. Ci sarà il contatto diretto con il cliente e sono previsti sia la possibilità di acquisti on line attraverso il nostro sito www. agricolturasocialepavia.it sia la vendita nei mercati”.

All’iniziativa aderiscono tutte le realtà della rete dell’agricoltura sociale pavese aderente ad Agricoltura Sociale Lombardia: Orti Sociali di Voghera, Elilu, Mulino di Suardi, Madre Terra, Il Balancin, Il Melograno, Cooperativa sociale 381, Andi Fausto, Ca de Figo. Ampia anche quella dei patrocinatori:  Regione Lombardia, Provincia di Pavia, Comune di Voghera, Camera di Commercio Pavia, Paniere Pavese, Coldiretti Pavia, Slow Food Oltrepo, AIAB Lombardia.

Con l’apertura della bottega si apre un nuovo progetto che ha come obiettivo la promozione della rete e delle realtà che ne fanno parte – sottolinea il coordinatore territoriale di Pavia -  I prodotti della stessa sono biologici, di qualità e a km zero oltre che rispettosi della stagionalità”.

Non resta che partecipare!

Articolo di Sara Bellingeri – Comunicazione e Ufficio Stampa Agricoltura Sociale Lombardia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>